Difendersi dall’Intimazione di Pagamento.

Hai ricevuto una Intimazione di Pagamento da parte dell’ente Agenzia Entrate Riscossioni

Non sai cosa fare?

Affidati a dei professionisti per difendere i TUOI interessi.

Cos’è l’Intimazione di Pagamento Agenzia Entrate Riscossioni.

L’intimazione di pagamento è un documento che viene notificato dall’ente Agenzia Entrate Riscossioni, società pubblica incaricata della riscossione dei tributi, multe e contributi INPS su tutto il territorio nazionale.

Normalmente, l’intimazione di pagamento, arriva a destinazione quando è trascorso più di un anno di tempo dalla notifica della cartella esattoriale al contribuente.

Quest’atto precede il procedimento con il quale si richiede il pignoramento o l’iscrizione ipotecaria su un immobile di proprietà del contribuente.

Notifica dell’intimazione di pagamento

La notifica dell’intimazione di pagamento di Agenzia Entrate Riscossioni è fondamentale per rendere ufficiale l’atto e poter successivamente procedere con la richiesta di esecuzione forzata.

L’intimazione di pagamento per essere considerata valida deve contenere tutti i dati relativi alla cartella esattoriale cui si fa riferimento.

Noi siamo in grado di valutare la validità di questi dati e capire se si viola il diritto di difesa del contribuente, portando a nullità dell’atto notificato.

Tra i requisiti fondamentali dell’Intimazione di pagamento vi è la necessaria sua notifica entro il termine di 5 anni dalla consegna della cartella esattoriale. L’intimazione di pagamento è dunque un atto autonomamente impugnabile innanzi alle Commissioni Tributarie, il contribuente può proficuamente eccepire la prescrizione del termine disposto dal diritto alla riscossione della cartella, ottenendo l’annullamento totale o parziale dell’intimazione. In proposito occorre rilevare che la giurisprudenza di legittimità e di merito, proprio con riferimento alla cartella di pagamento, ha di recente confermato il principio in base al quale si applica il termine prescrizionale quinquennale (cd breve) ex art. 2948 cc.

Qualora l’Intimazione sia stata notificata oltre il termine di 5 anni dalla notifica della precedente cartella esattoriale, è possibile impugnare l’Intimazione proficuamente dinanzi al Giudice competente con concrete possibilità di vittoria.

Consulenza Gratuita

Prenota la tua consulenza gratuita, compila il form di contatto specificando nella richiesta tutti i dettagli della tua situazione debitoria.

Inserisci tutte le informazioni, in modo chiaro. Questo ci darà modo di analizzare la tua richiesta in maniera chiara e professionale. I nostri esperti esamineranno l’Intimazione di pagamento per verificare la presenza di vizi.

Solo con questa analisi, sarà possibile contestare il debito vantato da Agenzia Entrate Riscossioni con annullamento dell’Intimazione e cancellazione del debito.

Chiamaci e parlerai con un nostro professionista.

 

 

Condividi le Informazioni

Privacy Preference Center

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

analytics, bcookie, bscookie, lidc
impression.php/#
NID

Preferenze

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi

lang

Statistiche

Utilizzati per avere statistiche in modo anonimo.
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_pinterest_cm
_ga,_gai

Necessari

Per navigare all'interno del Sito.
I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

astrea consulting cookies